Donne in quota
In quanto candidata alle cariche elettive dei comuni d’Italia / delle province / del Parlamento europeo mi impegno ad inserire nello statuto dell'ente locale una clausola che definisca norme di parità nella rappresentanza dei due generi, nei consigli, nelle giunte e negli organismi controllati/partecipati e ovunque si decide e regole per la loro attuazione mi impegno a promuovere la costituzione in seno all'ente di riferimento di una commissione (anche trasversale) pari opportunità con l’obiettivo di sviluppare la cultura di genere e le politiche di contrasto agli stereotipi di genere mi impegno ad attuare politiche di sostegno all'occupazione femminile sul territorio di competenza (così come espresso nella conferenza di Lisbona del 2000, che fissava l’obiettivo di occupazione femminile pari al 60% entro il 2010) mi impegno ad attuare politiche di conciliazione dei tempi sul territorio di competenzami impegno a sostenere l’attuazione di un “bilancio di genere” in seno all’organo territoriale competente mi impegno a contrastare gli stereotipi di genere nella pubblicità e nel marketing come da risoluzione del Parlamento Europeo del 13/03/2007 mi impegno a costruire una rete di collaborazione tra le socie elette di DonneInQuota e della rete nazionale “Donne Politica ed Istituzioni” (aperta anche alle elette non socie) per sensibilizzare sui temi legati all'universo femminile (politiche di contrasto alla violenza maschile sulle donne, politiche di conciliazione, politiche di sostegno all’occupazione femminile, sostegno alla battaglia contro gli stereotipi di genere nella pubblicità e nel marketing come da risoluzione europea) In quanto candidata alle cariche elettive dei comuni d’Italia / delle province / del Parlamento europeo mi impegno ad inserire nello statuto dell'ente locale una clausola che definisca norme di parità nella rappresentanza dei due generi, nei consigli, nelle giunte e negli organismi controllati/partecipati e ovunque si decide e regole per la loro attuazione mi impegno a promuovere la costituzione in seno all'ente di riferimento di una commissione (anche trasversale) pari opportunità con l’obiettivo di sviluppare la cultura di genere e le politiche di contrasto agli stereotipi di genere mi impegno ad attuare politiche di sostegno all'occupazione femminile sul territorio di competenza (così come espresso nella conferenza di Lisbona del 2000, che fissava l’obiettivo di occupazione femminile pari al 60% entro il 2010) mi impegno ad attuare politiche di conciliazione dei tempi sul territorio di competenza mi impegno a sostenere l’attuazione di un “bilancio di genere” in seno all’organo territoriale competente mi impegno a contrastare gli stereotipi di genere nella pubblicità e nel marketing come da risoluzione del Parlamento Europeo del 13/03/2007 mi impegno a costruire una rete di collaborazione tra le socie elette di DonneInQuota e della rete nazionale “Donne Politica ed Istituzioni” (aperta anche alle elette non socie) per sensibilizzare sui temi legati all'universo femminile (politiche di contrasto alla violenza maschile sulle donne, politiche di conciliazione, politiche di sostegno all’occupazione femminile, sostegno alla battaglia contro gli stereotipi di genere nella pubblicità e nel marketing come da risoluzione europea) [playlist id=2 width=400 height=500]

Sottocategorie

subscribe-button

 

 

 

Logo CG